Diarrea Scariche Continue

Diarrea Scariche Continue diarrea scariche continue

In genere i sintomi della diarrea funzionale si presentano sotto forma di scariche mattutine oppure dopo i pasti con dolore addominale, senso di sazietà, gonfiore,​. La diarrea è definita come emissione di feci acquose, semiformate o liquide, più volte nella giornata. Come prevenirla e curarla. La dissenteria non è quasi mai una malattia, ma un sintomo di un altro problema. Se le scariche compaiono in modo brusco e sono associate a nausea e vomito. La diarrea è spesso accompagnata da gas, crampi, urgenza alla defecazione e, se la causa è un organismo infettivo o sostanza tossica, nausea e vomito. La diarrea acuta è caratterizzata dall'emissione di almeno 3 scariche di feci mal formate (sciolte) o liquide al giorno per un periodo inferiore alle 2 settimane.

Nome: diarrea scariche continue
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 25.55 Megabytes

Condividi Via Linkedin Per diarrea si intende un disturbo della defecazione che comporta una frequente emissione di feci durante la giornata almeno volte al giorno , solitamente di aspetto liquido o semi - solido.

Se di breve durata, è un disturbo che di norma non desta preoccupazione perché non comporta conseguenze rilevanti; al contrario, quando si protrae per diversi giorni, è un segno da non sottovalutare, specialmente nei bambini.

Che cos'è la diarrea? Viene comunemente distinta in acuta o cronica: è definita cronica quando il disturbo si protrae per un periodo superiore alle 2 settimane. Viene inoltre definita ricorrente quando il disturbo si ripresenta frequentemente nel corso delle settimane.

Le cause della diarrea

Insieme al mal di pancia e alla diarrea possono presentarsi anche meteorismo, vomito e febbre, questi ultimi soprattutto in caso di infezioni intestinali. Per curare la diarrea accompagnata dal mal di pancia è necessario scoprirne le cause, alcune risolvibili facilmente e in poco tempo, altre più complesse. Vediamo quali sono. Mal di pancia e diarrea: le cause principali Solitamente gli attacchi di diarrea possono essere acuti e risolversi in un paio di giorni oppure essere cronici e presentarsi ogni giorno per lunghi periodi di tempo, in situazioni più serie e croniche.

Anche la celiachia porta a diarrea, per appiattimento dei villi intestinali. Le intolleranze si risolvono facilmente, allontanando il o gli alimenti che provocano la diarrea. Mal di pancia e diarrea: i rimedi naturali Esistono vari rimedi naturali per il mal di pancia con diarrea, qualora si trattasse di un disturbo lieve e transitorio.

Se il disturbo non tende a scomparire e continua per diversi giorni è consigliabile consultare il proprio medico. Per preparare il decotto è necessario far bollire per 5 minuti ml di acqua con un cucchiaino di corteccia, far riposare 10 minuti e filtrare.

Va considerato un sintomo e non una malattia. Per parlare di vera e propria diarrea, le scariche devono essere superiori o uguali a tre al giorno e la normale consistenza delle feci dev'essere alterata.

Tra i virus più spesso chiamati in causa in questo tipo di infezione gastrointestinale ci sono il norovirus e il rotavirus, mentre le forme batteriche sono spesso attribuibili a Campylobacter, Escherichia coli, Salmonella e Shigella.

Tra le gastroenteriti acute rientra anche la diarrea del viaggiatore che colpisce chi soggiorna in Paesi dal clima caldo-umido e con carenti condizioni igienico-sanitarie. I principali alimenti a rischio per questo tipo di diarrea sono: molluschi, uova, carne cruda o poco cotta, verdura e frutta lavate con acqua contaminata, latticini non pastorizzati, bibite con ghiaccio.

In chi è intollerante, il consumo di latte e derivati contenenti questo zucchero provoca una reazione che si manifesta con disturbi gastrointestinali più o meno intensi.

In circa il per cento dei casi, la celiachia si presenta con sintomi caratteristici quali diarrea, dimagrimento e dolori addominali.

Per quanto riguarda i dolcificanti, tra quelli che, se usati in dosi eccessive, possono causare diarrea e gonfiore addominale, ricordiamo per esempio il sorbitolo, il mannitolo e lo xilitolo.

I sintomi tipici sono crampi addominali e alterazioni della regolarità intestinale, con fasi di diarrea o al contrario di stitichezza.

Hai letto questo? Marche di scarichi moto

Infine, episodi di diarrea sono abbastanza comuni anche durante la gravidanza. Se vuoi sapere che cosa mangiare e cosa evitare in caso di diarrea leggi anche questo articolo.

Sintomi associati comuni Le scariche di diarrea si associano spesso a dolore addominale, nausea , vomito, debolezza, stanchezza e disidratazione. Altri sintomi talvolta associati alla diarrea sono il mal di testa e la perdita di appetito.

Le forme acute sono caratterizzate da numerosi attacchi concentrati in pochi giorni; nelle forme croniche, invece, la diarrea persiste anche per mesi con conseguente malassorbimento degli alimenti. I sintomi della disidratazione che ne consegue sono bocca asciutta, vertigini, urine scure e aumento della frequenza cardiaca. Altri segni di disidratazione sono inoltre pelle secca , pallore cutaneo e occhi infossati.