Scaricare Kubuntu 6.06

Scaricare Kubuntu 6.06  kubuntu 6.06

KUBUNTU SCARICA - Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Supporto a lungo termine. Supporto a lungo termine. Kubuntu si pronuncia "'ku-bun-tu". Kubuntu: progettato per essere semplice, intuitivo e gradevole. di computer debba essere libero di lavorare nell'ambiente di propria scelta e di scaricare. avevo pensato bene di installare kubuntu .potreste dirmi se devo scaricare la versione desktop o l altra?? ho già provato a installare la. Grazie per l'interesse verso Kubuntu LTS - il rilascio Dapper Drake. Kubuntu Il codice che compone il Software Libero è disponibile per tutti da scaricare. Kubuntu usa il kernel di “Linux”, il software che è arrivato a definire il tra più di pacchetti pronti da scaricare, piuttosto che essere limitati alla lista selezionata). Kubuntu LTS è un'edizione speciale, pronta per l'utilizzo in ambito.

Nome: kubuntu 6.06
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 13.83 MB

Questo portatile era molto economico, chissà perchè. Ha una protezione del harddisk che sotto Suse e in genere dopo un crash fa dei problemi al boot: Schermo rimane nero, la spia per l'harddisk si accende solo per pochi secondi e stop. L'unico rimedio è rispengerlo e di darlo dei colpetti, finché il lettore rimane sul disco fisso.

Questo con Suse, su Kubuntu ha mai avuto quest problema. Windows, che era usato due giorni, quindi non molto deframmentato ripartiva bene e tutto in mezz'ora è fatto.

Riconosce anche gli altri sistemi operativi presenti testato per windows, Suse e Ubuntu e li inserisce bene nel menu d'avvio di Grub.

Codec wmv introvabili. Login o registrati per inviare commenti.

Leggi anche: Scarica kubuntu

Nonmiskiodo Junior. Messaggi: In cima. Login o registrati per inviare commenti visite. Home forum News Guide Immagini Community.

Network ILDN debian italia mandriva italia suse italia fedora it mageia italia. Social link Twitter Facebook Youtube Flickr.

...........VOGLIAdiTERRA..........

Ci sono alcuni pacchetti che sono preparati per la debian, ma che funzionano anche per ubuntu ricordiamo che ubuntu è figlia di debian, nonostante sia sviluppata da un team e non dalla comunità. Di conseguenza, per avere una grossa disponibilità di software bisogna cercare. Per installare il pacchetto o cercavi il repo oppure andavi sul sito ufficiale e ti scaricavi il pacchetto, sperando di non avere rogne in installazione.

Per un uso basic possono anche andar bene i repo esistenti, ma sono un filino limitati. L'update automatico si basa ancora su adept e non mi piace molto. Il buon vecchio apt-get upgrade rimane efficace. L'usabilità c'è già da un pezzo manca un decente supporto ai driver delle periferiche :muro: :muro: :muro: Eh già, ma solo alcune periferiche.

Menu di navigazione

Un po' di ricerche affannose su Google mi portano a trovare i drivers adatti, da installare a manina senza installer fico. Una volta fatto, il programma Motorola Phone Tools riconosce il cellulare una volta si e una no Motorola serve solo il driver per modem usb, solitamente presente di default come modulo del kernel cdc-acm. Quindi al massimo serve dare "sudo modprobe cdc-acm" e ci siamo.

Se faccio lsusb vedo sempre lo stesso cellulare qualsiasi sia la porta a cui lo collego, funziona tutto e non c'è null'altro da fare. Inoltre il sistema "apt" dei derivati debian gestisce bene i files garantendo delle disinstallazioni pulite.

It is at an early stage in development and a number of important pieces are still missing. Xglx is the only server yet that use this architecture, it requires an already existing X server and is only intended for testing and development.

Infatti ho scelto manuale mi pare di averlo scritto. Il problema non è tanto la possibilità di scegliere manualmente le cose o meno, ma il fatto che per uno che non ha mai visto linux e magari non sa nemmeno cosa siano le partizioni difficile se sta cercando di installare linux , è un po' complicato capire cosa siano i mount point, o dover modificare le partizioni e dimensionarle, o capire dove mettere il bootloader, ecc Sulla ubuntu che ho ora c'era di default, ma ho fatto una installazione via internet di quest'ultima perchè il dvd era danneggiato.

Non è che non l'avevo trovato nei repository. So che è un pelo diversa la cosa, ma mi pare di aver scritto anche "licenza". Beh, tra dover scaricare l'exe e fare doppio click, e cercare quale sia il pacchetto da scrivere a fianco di apt-get install non so quanto ci si guadagni in comodità.

Poi se si tiene conto del fatto che un utente normale è abituato a punta-clicca Meno male che ci sono i vari synaptics, aptitude, ecc E si torna al discorso di prima. Nessuna :D Perchè mi sono lamentato di xgl? Sono rimasto impressionato dai video che ho speso volentieri il tempo per toccarlo con le mie mani : quello con i virus, gli spyware o i troian? Si :D decisamente più comodo :D peccato per il rovescio della medaglia da te descritto :doh: Cya.

Bel discorso. Mi piace la frase: "non si è ancora al livello di usabilità e facilità di utilizzo di un XP ". Monta un bel numero di partizioni logiche in windows e poi inserisci una chiavetta USB fisica. A questo punto chiedi all'utonto di risolvere "il problema". Sara' facile quando scrivi la letterina, ma quando lo usi a fondo e' solo incasinato, ridondante e "pensato" male sin dalla sua creazione.

Sono consapevole del fatto che win sia incasinato. Consapevole del fatto che non sia sempre tutto facile Anzi: uguale.

Prima quando dico che linux si sceglie i suoi utenti mi rispondi che dico delle balle.. Linux, in genere, non vuole utonti, ma utenti. Lo scopo di Ubuntu, Mandrake, Suse e compagnia e quella di spezzare questa scissione tra linux e gli utenti comuni, la maggior parte, che non vuole sbattersi per imparare a scrivere in bashscript, perl, configurare files imparando ogni volta una sintassi differente Ad ogni modo, esiste una distribuzione più o meno adatta ad ogni tipo di utente: A mio, modesto , parere: Per chi non ha voglia di configurare nulla, ma vuole qualcosa in stile Windows consiglio Kubuntu, Suse, Mandrake su tutte..

Chi mira invece ad un sistema totalmente GPL e concentrato sulla sicurezza tipo servers consiglio Debian e Slackware..

Fedora, FreeBsd.. Scusate se mi sono allungato nel discorso ma speravo che queste info venissero utili per coloro che non conoscono ancora le potenzialità di Linux.. Ma perchè invece di fare distro, non le uniscono in una sola cambiando tutto. Sviluppare un solo linux non sarebbe migliore per combattere contro windows.

Kubuntu 6.06: Linux più facile di Windows? P.te 1

Bisogna eliminare le distro dopo che che le combinate. Chi ci guadagna se Linux diventa uno solo???? E chi ci perde se Linux si unisse in uno solo????????? Il problema e' che ogni distro ha la sua filosofia..

Una punta alla sicurezza minor numero di bugs.. Ma per i giochi che si comprano, quanti funzionano su linux? E cosa devo installare per poterci giocare? Ho sentito parlare di cedega e di wine Ma alla fine se devo emulare i giochi come se girassero sotto win, non faccio prima a tenermi un win solo per giocare?

E sono d'accordissimo: non è un SO per utonti.

Bella domanda. Non dipendono mica dal pacchetto attraverso il quale vengono distribuiti eh Oltre vabbè al solito discorso sul numero di macchine che hanno Windows e il numero di macchine che hanno Linux. Cmq siamo OT Solo che leggere questa veloce recensione mi ha fatto venir voglia di togliere Gnome e mettere KDE. Ad oggi KDE è stabile?

Qual'è il browser di default Konqueror o Firefox? Quali sono le mancanze di Adept rispetto a Synaptic? E poi, io uso Gnome su un duron con mega di ram. I due sistemi sono pesanti allo stesso modo? Kde lo trovo abbastanza stabile, molto customizzabile graficamente.

Unica cosa è un po' pesantuccio a mio parere. Il Window Manager più semplice e veloce che conosco ma carino è Xfce. Sottolineo Semplici, anzi ultra semplici. Se li volete sapere ve li elenco, tanto sono 3 in croce. Ciao ciao :. Mah non mi trovi per nulla d'acordo Un sistema operativo, come tutto quello che gli gira attorno sia hardware che software deve essere alla portata di tutti, perchè i veri UTENTI sono le persone comuni, quelle che di PC non ci capiscono una mazza ma utilizzano questo mezzo per fare una infinità di cose navigare, giocare, chattare, studiare, comporre musica, vedere dvd ecc Gli UTONTI invece sono una categoria che non esiste, inventata per pura autocelebrazione da chi dell'informatica ci ha fatto la propria ragione di vita!!!

Linux UBUNTU Dapper Drake

E chi ti parla non è di certo l'ultimo arrivato, dato che fin dai tempi dell'amiga mi diverto a smanettare col pc e ora sto per laurearmi in ingegneria informatica.

Insomma l'informatica è la mia passione ma non ti nego che a mio modo di vedere il PC non è che un eccellente elettrodomestico, sicuramente il più versatile!!! E per quanto possa essere divertente "sbattersi per imparare a scrivere in bashscript, perl ecc Per una persona che vede per la prima volta linux, secondo me rimane più facile da usare, perchè più simile a winXP, Suse10 rispetto a kubuntu :muro:. La ubuntu preferisco gnome a kde è una gran bella distribuzione, mi ha stupito ; Ha ancora grandi margini di guadagno, ma è la prima distribuzione Linux che mi sentirei di consigliare ad un amico non esperto di pc : E' stata quella a "vincere" l'appalto per stare sul mio pc, oltre a windows, tra le distro che ho provato : anche se il mio cuore batte per gentoo, ma ho un computer troppo datato per compilare tutto.

Per ragioni anagrafiche, mi sono pure beccato solo di striscio il dos. D'altro canto sono curioso, quindi in questo ultimo mese ho iniziato a smucinare termine più adatto di smanettare, nel mio caso con linux. Ho provato suse erroneamente convinto che fosse la distibuzione più completa , kubuntu ed ora ubuntu.

Che dire?

Mi sono innamorato di open office, installare software dalla rete è uno spasso ed il tutto funziona bene. Certo, ho ancora qualche problemino ubuntu non mi monta un hdd sata in nfts, la scheda di rete la devo attivare ad ogni avvio , ma nel complesso funziona tutto. Per altro gli mp3 me li legge sin dall'inizio, ed installare i codec per i dvd è cosa rapidissima. Il p2p è ben supportato forse un po' meno capillarmente rispetto ai sistemi con win, ma tant'è La console tutto sommato va utilizzata, ma spesso e volentieri, nei vari forum di supporto si trova di tutto, e qualche copia incolla è sufficiente.

L'unico limite è che per giocare con giochi win usando emulatori ci vuole davvero uno smanettone, ma la cosa si baypassa con una bella partizione windows. Infine, io personalmente preferisco gnome a kde che è troppo windows like se avessi voluto un clone di win mi sarei tenuto win no' Ps: xgl l'ho installato in 20 minuti, senza problemi. Lo uso di default e non mi ha mai dato problemi. In conclusione cerchiamo di non "tirarcela" troppo per le nostre conoscenze sopra la media e obiettivamente rendiamoci conto che, per quanto linux abbia fatto passi da gigante negli ultimi anni, è ancora ben lontano dall'essere il s.

SCARICA KUBUNTU 6.06

Nessuno sta dicendo che linux e' per tutti, ma solo che sta cercando di allontanarsi dalla sola famiglia degli "smanettoni" ed e' inconfutabile.

Che ci sia della strada da fare ancora e' vero, ma e' migliorato molto di piu' di quanto molte persone pensino, questo e il prossimo articolo lo dimostrano spero nel modo piu' trasparente.

A parte questo. Sono daccordo con te: un sistema operativo deve essere indirizzato a coloro che lo usano: la gente comune. Ed e' meglio metterci meno tempo a configurarlo per poter uscire con la propria ragazza.

Qui potrei aggiungere un breve spot di propaganda ad un altro sistema operativo che cadrebbe a Fagiuolo :D, ma sarei OT Come vedi non avevi capito che la penso come te.

Saluti nuovo iscritto + problema download liveDVD

Per esempio su sistemi server che devono stare accesi ventiquattro ore al giorno per anni. Soltanto in questi ultimi anni si e' iniziato a sviluppare interfacce abbordabili.. Non era mia intenzione attaccare te, sia chiaro. Quando ho detto cerchiamo di non tirarcela troppo fra l'altro avevo anche virgolettato la parola Sul futuro di linux, beh sono il primo a sperare che un giorno possa essere realmente una alternativa ai vari so Microsoft. Per il momento è già una soluzione validissima, forse la migliore, per i sistemi embedded dove la stabilità è un elemento essenziale e non sorgono particolari problemi di configurazione!

Questa struttura è molto utile nel momento in cui si voglia cambiare distribuzione Linux o semplicemente reinstallare tutto quanto senza toccare minimamente la parte dei dati degli utenti, ma formattando solamente la partizione radice. Da notare che una volta reinstallato il sistema tutte le impostazioni quali: desktop, posta elettronica e impostazioni dei programmi vengono preservate in quanto sono tutte contenute dentro alla home dell'utente stesso.

Reinstallare quindi un sistema operativo organizzato in tale modo fa risparmiare non poco tempo: backup e riconfigurazione di tutti i programmi non sono infatti necessari.

Ho capito io male o mi confermate la cosa? Complimenti per la recensione, l'ho appena letta. Attendo con impazienza la seconda parte. Tu prova, e poi magari ne parliamo ; Dai dai, che è tutto tranne che difficile questa kubuntu.

Ce ne sono molte altre altrettanto belle.. XFWM4 è il window manager di xfce. La "live" è quella che ti permette di provare la tua distro nel tuo caso kubuntu senza installare assolutamnte niente Sul tuo desktop ti comparirà un'icona "install".

Dopo che con la live hai provato tutto quello che ci potrà essere da provare, internet, audio, etc Io ti consiglio, visto che non hai mai provato una distro linux, di smanettare per qualche giorno con la live, poi sarai tu a decidere se installarla o meno Ottimo articolo, Cimmo, anche per chi si avvicini a Linux per la prima volta.

Va sottolineato che disporre di un collegamento ADSL l'ideale è un router collegato via Ethernet aiuta moltissimo e rende la gestione del software veramente più semplice che su Windows. Ho installato anche Xubuntu 6.

Molto carino Xfce e il file manager: semplice ma non "povero". Gli utenti possono inoltre sostituire le loro icone Windows di default con icone che emulano Bluecurve, usando l'applicativo IconPackager. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. URL consultato il 21 ottobre Portale Software libero : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di software libero.

Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.